libri amici
Il senso del viaggio,  Percorsi

Compagni di viaggio

Quando ho deciso di iniziare questa avventura ho cercato una guida all’artigianato del nostro Paese che fosse alla portata di tutti: “Fatto a mano – artigianato in Italia” del Touring Club Italiano ha sezioni dedicate alle arti presenti nel nostro territorio e un bell’elenco di botteghe suddivise per regione… esattamente quello di cui avevo bisogno 😉

Ho comprato il libro sul sito della Feltrinelli e mi mancavano 10 euro per avere la spedizione gratis: che fare? Così ho preso (lo ammetto, a caso) “Vagabonding” di Rolf Potts, scrittore americano e grande viaggiatore. L’ho acquistato d’istinto e senza molte aspettative, ma si è rivelato una sorpresa piacevole.

Avere a disposizione un lungo periodo da dedicare al viaggio mi ha permesso di pensarlo in un modo diverso: non più una fuga dalla quotidianità da programmare nei dettagli, ma finalmente l’occasione di scoprire ed esplorare liberamente mondi nuovi, fuori e dentro di me.

Prima ancora di offrire indicazioni utili al viaggiatore, questa guida lo aiuta a liberarsi dalla paura dell’imprevedibile, condizione essenziale del viaggio come della vita, origine di ogni trasformazione, meraviglia e insegnamento. Il primo – e forse unico – compito del viaggiatore è quello di partire leggero, lasciando a casa non solo le cose materiali di cui può fare a meno, ma anche e soprattutto i “fardelli mentali” che gli impedirebbero di vedere le cose per quelle che sono… e di capirle.

Così, a chi mi ha chiesto fino a ieri se ho pianificato il viaggio, ho potuto rispondere con gioia che non l’ho fatto, perché lascerò che prenda forma man mano.

Oltre ad esperienze dell’autore, suggerimenti bibliografici e ritratti di grandi viaggiatori, il libro contiene diverse citazioni, questa è una delle mie preferite:

Si dice che quello che tutti cerchiamo è il senso della vita. Io non penso che sia così. Secondo me cerchiamo l’esperienza dell’essere vivi.

JOSEPH CAMPBELL, Il potere del mito